giovedì 28 aprile 2011

Neretva, Aprile 2011


Partenza, qualche piccola sosta durante il tragitto e arrivo a Glavatičevo dopo circa 12 ore di viaggio......10 minuti di ambientamento alla fresca aria del posto (10 C°) e poi di nuovo in macchina per qualche chilometro per andare a fare il permesso. Sul posto ho trovato alcuni pescatori a mosca locali, membri del club che gestisce il tratto, e parlando del più e del meno  ho saputo che la zona è ancora "seminuova" nel senso che stanno cercando di ripopolare in maniera continua ma mirata. Il ripopolamento più grosso è stato fatto circa 3 anni fa, con piccoli esemplari di trota e temolo. In ponte hanno anche un progetto di pesca su rafting ..(tipo flotada patagonica) cosa molto interessante visto anche la conformazione del fiume non sempre accessibile. 
 Mi dirigo nel posto consigliato dai locali, mi cambio e sono subito in acqua (diaccia da far paura !!). Effimerina in cdc sul 18, lancio e prima bollata, pesce ferrato e subito perso...Caspita se il buon giorno si vede dal mattino......
E infatti....... cappotto clamoroso !! 
In 5 ore neanche una sentita, provate 30 secche, 20 ninfe, 15 streamer e una decina di terrestrial......
A metà giornata decido di andare in perlustrazione per vedere la situazione, qualche bel pesce si vede ma poi prenderlo è un' altro par di maniche. Il potenziale della Neretva è infinito, sicuramente un fiume bellissimo in un contesto spettacolare, da farsi nel periodo tarda primavera/estate (anche se con l'incognita rafting/bagnanti).


 Mi sarebbe piaciuto provarlo un altro giorno ma altri fiumi mi stavano già aspettando, per ora la Softmouth Trout può aspettare.....................


0 commenti:

Posta un commento