sabato 24 luglio 2010

Cronaca di una giornata in Tevere

Sabato 24 Luglio.



Ore 04:30 ritrovo al Mc Donald all’entrata dell’autostrada PRATO EST.

Partecipanti : Andrea,Claudio,Fly Fishing Europa,O’ Picciuso ed Io ( Dry Fly Fish ).

Si parte !!! alle 06:00 arriviamo al Blu Bar presso il distributore Agip di Sansepolcro, per fare colazione e permessi. Dopo la “ Vestizione “ alle 06:45 siamo in acqua.

La giornata si preannuncia fantastica, come primo tratto scegliamo la briglia B1 e il piccolo Unec.

Claudio da sopra la briglia ha la meglio su una fario presa con una mosca parachute, io registro due attacchi alla mia sedge elk hair caddis, ma vanno a vuoto.

Già di primo mattino si nota una discreta attività dei pesci con numerose bollate. Da sotto la briglia Fly Fishing con le sue “ Magie in CDC “ riesce ad ingannare sei pesci. Io mi sposto sopra la briglia al piccolo Unec , in una lama di acqua bassa , lenta e limpidissima, dopo vari tentativi con un piccolo emergente in cdc riesco a far salire una bella trota che si dimostrerà molto combattiva.

Appena sopra incontro O’ Picciuso che stà provando a ninfa , non vedendo segnali decido per la ninfa che ho costruito la sera prima . MAH SI IO CI PROVO !!!

Un artificiale beadhead di fantasia su amo del 14 grub con corpo in polyfloss oliva e torace ( o collarino ) in cactus chenille white. Quattro lanci e , OPHAAA!!!! Eccolo, “piccolo” ma bello , “piccolo” ma coloratissimo “ il pesce con il morbillo “. Beh decido di spostarmi.

O’ Picciuso a secca riuscirà a “ illuderne “ due e a “ padellarne “ quattro.

Poco sopra c’è una lama di acqua bassa con una buchetta , dove anno scorso ne ho prese diverse , ma quest’ anno sembra che non ci sia anima viva , eppure le vedevo ninfare , bollare , brillare.

Beh !!! di anno in anno le cose cambiano , d’ altronde anche io non sono lo stesso , sono un anno più vecchio.

AHHHH!!!!! Ma qui sono vicino a quel posticino infrascato e nascosto dove ne ho “ GASTIGATE “ diverse. Perché non provare con “ LA MAGICA HACKLE IN CUL DE CANARD “ Chi sa che non mi riservi delle sorprese ??? Però!!! sono veramente circondato dalla vegetazione , ogni volta si fa sempre più angusto , di spazio ce né veramente poco. Devo lanciare sù , là , là , sul filo della corrente . ECCOO!!!! “ FREGATA!!! “ diavolo come tira vuole a tutti i costi infilare sotto le vetrici .

MA DAI FAI LA BRAVA CHE TI SLAMO E TI RILASCIO !!!!

ECCOLA !!! STUPENDA !!! STUPENDA !!!

Percorro un altro tratto di fiume a risalire ma niente di interessante.

E ADESSO CHI E CHE CHIAMA AL CELLULARE ?????

AHHHHH!!!!! È mio fratello O’ Picciuso , dice di tornare alla macchina perché andiamo sù alla staccionata sotto GORGABUIA , ad incontrare Andrea per vedere se troviamo qualche temolo.

Arrivati sù alla staccionata troviamo Andrea che ci dice di aver battuto tutto il tratto incontrando altri pescatori , ma che ne lui ne altri erano riusciti a fare grandi cose. Guardando l’ orologio e presi dal caldo soffocante decidiamo di andare a mangiare.

Adesso il vento si fa più intenso , e in lontananza si odono dei tuoni , chi sà se ci regalerà una sorpresa??? Giro turistico con indecisione ad ANGHIARI e poi tutti al Podere Violino.

Intanto la Divinità Nordica THOR ci concede un temporale estivo , breve ma intenso. Durante il pranzo però la Divinità ci abbandona ed il sole e il caldo tornano.

Finito il pranzo , a base di crostini misti , affettati , salsicce , rosticciana e patate arrosto , TAPPA OBBLIGATORIA , pennichella a bordo piscina con “ RONFATA “ ( causa stanchezza e naso chiuso ) INTANTO CHE ME FREGA MICA MI SENTO !!!!!!! Fly Fishing  dà la sveglia e ci informa che ha telefonato TROLL che è in Norvegia al salmone atlantico con  “ STINCHI “ che ne ha catturato uno di  6 KG, prontamente servito ai commensali per cena .

VICHINGHI CHE NON SIETE ALTRI !!!!!!

Vi siete “ rimpinzati” di salmone come dei grizzly prima di andare in letargo in “ barba “ al CATCH AND RELEASE , vergogna !!!! APPARTE GLI SCHERZI , BUON SOGGIORNO E BUON RITORNO A CASA !!! Per svegliarsi prendiamo un caffè , E VIA SI RIPARTE!!!!

Purtroppo Andrea ci deve lasciare , domani a una giornata bella ma impegnativa , un amico festeggia 40 anni e ha invitato a far baldoria tutti al Forte dei Marmi.

AMICO anche se non ci conosciamo , TANTI AUGURI !!!!!!!!!!!

Sono le 16:00. È ORA !!!! Ci tocca rimettere a mollo gli waders.

Decidiamo di affrontare il tratto appena sopra il campo scuola . Ci si presenta una piccola spianata lenta con discreto fondo , qualche timida e rara bollata ci induce a provare in superficie. Claudio ne “mancherà “ un paio e ne sentirà altre a ninfa , anche io provando “ sotto “ ne sentiro una , ma nulla di fatto . Fly Fishing ne prenderà una in bollata. Spostatomi più sù trovo un posticino niente male. Buca profonda con corrente verso la sponda del fiume dove c’è un albero in acqua Questo è proprio lo spot adatto alla mia sedge in pelo di cervo. Lancio , lascio che la corrente porti il mio artificiale verso l’ albero e poi incomincio ad animarlo con strisciate e piccoli saltelli.

UHAOOO!!!!! E QUELLO COS’è ????? MAMMMMA MIA CHE MOSTRO !!!!!!!

THE TROUT ATTACK!!!! Riprovo , 10 , 20 , 30 volte senza risultato.

NOOO!!!!!! LO PERSA !!!!! sono proprio un “ CROCCHIONE “

Al di sopra c’è una buca promettente , dove noto di tanto in tanto piccole schiuse con pesci in attività in modo intermittente.

RIPROVIAMO CON “ LA MAGICA “ , DI SOLITO IN PRESENZA DI SCHIUSE E' SEMPRE UNA

GARANZIA !!!!! Qualche lancio , e poi noto che le bollate si concentrano più sù sul filo della corrente sotto le fronde di un albero che si protende sull’ acqua , in cui si forma un piccolo rigiro molto lento . Lancio “ LA MAGICA “ , qualche secondo nel rigiro , ED ECCOO!!!! Sembra proprio una bella trota , tira e cerca di andare verso una pianta in acqua , ancora qualche “ puntata “ e poi la vedo , MA CHE COS’A ??? vicino alla testa a una ferita abbastanza fresca , DEVE ESSERE STATO UN AIRONE !!!!! Comunque è una bella trota , speriamo che la ferita risalgisca in fretta. Adesso mi fermo un attimo a riposarmi , i pesci continuano a bollare ed allora dico a mio fratello , che nel frattempo mi aveva raggiunto , PERCHE' NON PROVI TE !!!!! DAI PROVA !!!!! Qualche lancio ma senza risultato. Allora mi chiede , MA CHE ARTIFICIALE HAI !!!!

QUELLO CHE MI HAI INSEGNATO TU , “ LA MAGICA “

Un paio di minuti per sostituire la mosca , lancia ed , ECCOLA !!!!!!! Buon combattimento e poi la libertà . Adesso c’è attività anche a fine bozzo , mi rimetto in “ moto “ e lancio dopo lancio un’ altra fario , “ piccola “ ma combattiva. L’ attività dei pesci continua , lascio mio fratello qui e vado a risalire . Lame con acqua corrente piatta , non noto nessuna presenza ne attività. Prendendo un sentiero che costeggia il fiume , ancora più sù arrivo alla briglia B2 dove due mesi orsono , Troll e Fly Fishing in presenza di una schiusa avevano catturato parecchi temoli , ma purtroppo il posto è già occupato.

BASTA !!!!! HO DECISO !!!! MI VOGLIO FARE UNA CULTURA VADO ALL’ “ UNIVERSITA’ “

Mi trovo uno spazio nella spianata e vedo che ci sono molti pesci che stando subito sotto la superficie bollano ripetutamente. Lancio cercando di presentare correttamente il mio artificiale , ma solamente un pesce si degna di salire e seguire da vicino , per poi tornarsene nella sua posizione . Osservando , sull’ acqua vedo passare numerose effimere adulte , ma che non vengano prese minimamente in considerazione dai pesci . Allora decido di sostituire l’ artificiale con un emergente in cul de canard . Lancio , la mosca percorre due metri , vedo salire la trota , “ rompersi “ l’ acqua e, BINGOOO !!!! Provando e riprovando per circa quaranta minuti ne ingannerò quattro. Poi come il proverbio insegna mai essere ingordi . Per tentare di arrivare su una trota in attività dall’ altra parte sotto le piante , un passo e , complice la fanghiglia scivolosissima e la pendenza del fondo , finisco dentro la buca con l’ acqua fino al collo .

BESTIA !!!! MA COME E’ FREDDA QUEST’ ACQUA ????? VABBENE CHE E’ STATA UNA GIORNATA CALDA MA ADESSO E’ GIA’ TRAMONTATO IL SOLE , SI E’ ALZATA UNA CERTA BREZZA E L’ ACQUA DEL TAIL WATER TEVERE NON SCHERZA MICA !!!!!!!!

VAFFAN…. !!!! POSTO DI ME… !!!!!

Anno scorso complice la melma e il tappeto di alghe , ho perso un paio di occhiali polarizzanti della Rèvo da 250 € . CRIBBIO !!!!!! Provo altri due lanci poi sarà meglio tornare in giù verso la macchina. Attraversata la briglia B2 salto sulla strada , e fermandomi a riflettere, GIA’ !!!!!! CHE TESTA CHE HO !!!! MICA SONO CON LA MIA MACCHINA , NON HO LE CHIAVI !!!! BEH PAZIENZA !!!! Incamminandomi per la stada mi rendo conto che non mi fà tanto freddo, pertanto arrivato alla macchina visto che per adesso non si vede nessuno , proseguo e scendo da dove avevamo iniziato il pomeriggio , sopra la briglia B3. Appena arrivato , nell’ imbrunire della sera vedo molte trote sopra e sotto di me “ sgropponare e smusare “ .

E QUELLI CHE SONO DELFINI ???? CAVOLO CHE SVENTOLE !!!! MHHHH !!!!

MI SA CHE GLI TOCCA !!!! ADESSO E’ LA SUA ORA , L’ ORA DELLA “ STIMULATOR “ !!!!!!

Lancio e , una dopo l’altra prendo quattro fario di eccellenti dimensioni più una che purtroppo non riesco a “ reggere “ , stappando . Beh adesso è veramente buio è meglio andare alla macchina perché tra poco non riusciremmo a vedere più niente . Dopo alcuni minuti di attesa alla macchina , nell’ oscurità della sera vediamo una luce di una pila lungo la strada , sono Claudio e Fly Fishing  che stanno tornando , stanchi ma entusiasti e soddisfatti . Hanno trovato uno “ SPOT “ fantastico con una notevole attività . Fly Fishing come a suo solito ha fatto “ TABULA RASA “ , mentre Claudio avvalendosi in via del tutto “ amichevole “ delle “ magie in cdc “ di Fly Fishing , ne ha catturate alcune (poche) e  strappate diverse causa "crocchionaggine acuta da ferrata"

È tardi ci cambiamo , rimettiamo i borsoni con gli wader , le canne e tutta l’ attrezzatura nel bagagliaio.

Partiamo ci fermeremo per strada a mangiare un “ boccone “ , stanchi ma volenterosi di affrontare sempre nuove avventure .

RAGAZZI CHE GIORNATA !!!!!!!!!!!!!

0 commenti:

Posta un commento