lunedì 12 aprile 2010

Step By Step "Flying Ant"

Un montaggio semplice per una mosca indispensabile, ad alta galleggiabilità, che non può mancare nelle nostre scatole.



Dressing Formica alata:

Amo: 20 grub
Corpo: foam
Ali: hackles di gallo grigio
Torace: foam
Testa: filo di montaggio nero e head cement



Si prepara una strisciolina di foam di piccole dimensione (ovviamente a seconda della grandezza dell'amo)
e si scalda leggermente una delle due parti con un accendino per lisciare gli spigoli e dare la caratteristica forma affusolata tipica delle formiche. Ci si può aiutare anche "rullando" il pezzetto di foam caldo tra indice e pollice. Fatto questo la si fissa in prossimità della curvatura.


Ci portiamo avanti con il filo di montaggio fissando bene il foam per poi tornare indietro, fissare e girare l'hackle di gallo


Dopo aver girato l'hackle, assicuriamo il tutto con alcuni giri di filo di montaggio e ci portiamo avanti verso l'occhiello fissando la parte di foam a formare un piccolo torace.


Si crea una piccola testa con l'annodatore mentre si chiude la mosca. Mentre facciamo il nodo di chiusura cerchiamo di "intrappolare" alcune fibre di hackles per creare delle piccole antenne.


Si effettua uno splittaggio totale delle fibre di hackles al di sotto del corpo della mosca



Finita la mosca si definisce la testa e il torace ricoprendo il tutto con della colla nera "Head Cement"




N.B.: Si può aggiungere prima di girare l'hackle un pò di dubbing nero per rimarcare il ventre. Per comodità ho usato il filo di montaggio


Fly Fishing

3 commenti:

come ti sei permesso di declassare le mie ninfe,sarai smentito sul fiume ( oppure no ).

Se Darwin vedesse questa formica alata , capirebbe quanto sia stato vano e inutile lo sforzo e gli studi,per far comprendere all' umanità la teoria dell' evoluzione delle specie
animale.

per forza...Darwin pescava co i' baino !!!!!!!

Posta un commento